ARTISTA

HomeArtista

Architetto e industrial designer per gran parte della sua attività, ha progettato oggetti di arredamento per importanti marchi italiani e stranieri, ma non ha mai abbandonato la pittura e la scultura, fin dai tempi del liceo artistico. Come artista ritorna allo scoperto nei primi anni duemila, con le opere della Roncato Gallery, vendute da questa prevalentemente in Italia, Francia, Grecia, Stati Uniti e Russia.

La materia vivente

La “matericità” nelle sue opere, data da una pasta cromatica cementizia di forte spessore, è la caratteristica costitutiva dominante.

Essa evoca i materiali geologici astrali e planetari nei suoi diversi stati allotropici: dalla primordiale liquidità della lava incandescente alla solidificazione rocciosa, fino alla purezza dei minerali metallici che, levigati e spazzolati, assurgono a emblemi di compiutezza formale che emergono luminosi dall’amalgama incontrollato dell’entropia dell’universo.

Dello spazio-tempo cosmico, della dimensione sovra-umana, della teatralità del creato, l’artista cattura il senso del momento emblematico tra gli infiniti momenti, dove i “lati oscuri” fanno da legame tra bellezza e tristezza.

Quadri — sezione 1

Il Magma, la Fusione, la Forma... Libera

“La mia produzione pittorica si è preoccupata di rappresentare in varie forme l’energia cosmica: visioni di stelle che esplodono, reminiscenze del Big Bang, pianeti ancora completamente lavici, nubi di gas incandescenti… la spettacolarità del farsi e del divenire dell’Universo, attraverso una pittura ipermaterica: resine, cementi, sabbia, con spessori più da bassorilievo che da dipinto, fusioni metalliche… il tutto depositato sulla superficie del quadro con inusitata concitazione, per esprimere il movimento inarrestabile della mutazione di energia in materia e di materia in energia.”

Quadri – sezione 2

Il Vuoto e il Silenzio

“La visione è sempre cosmica, ma è quella di un Universo non nel divenire o farsi, ma precedente o, forse, oltre. Il Nulla cosmico è il Vuoto e il Silenzio che circoscrivono la vita: il prima, l’attesa, l’imminenza, e il dopo, l’inconoscibile! …“

“… il linguaggio figurativo insegue una immagine molto pacata rispetto a prima, ma a suo modo solenne: il Vuoto dello spazio cosmico e il suo Silenzio evocano sia la condizione antecedente la sua esistenza, sia quella ultima o susseguente. …”

Musica nello spazio

“… la musica non ha materia, è tipicamente una realtà esclusivamente spaziale e temporale e tuttavia è consistentemente capace di produrre emozioni… e dunque anch’essa ha origine dal Vuoto e dal Silenzio… “

“ … ciò mi ha indotto a produrre un filone nel filone: Musica nello Spazio… e le sue domande…”

Quadri su richiesta

Sono opere realizzate fino al 2015 da Arnaldo Gamba e vendute in Italia e soprattutto all’estero. Opere che  hanno segnato un periodo molto intenso, dove le dimensioni erano ”importanti”. Ora si possono richiedere ancora quelle opere: non saranno delle copie, ma dei quadri realizzati ad hoc per il cliente in relazione al contesto di collocazione. L’artista, mantenendo l’idea di massima, la forma e i materiali costitutivi creerà un’opera “nuova” altrettanto unica.

Studi

Sono opere uniche. Realizzate per studiare e capire come si svilupperà il quadro. Per trovare la dimensione corretta, l’equilibrio cosmico tra vuoto e silenzio. Lo studio del colore, della forma e della luce.

Sculture

Sono opere uniche realizzate in fusione di alluminio, in stampi di terra nera, e poi lucidate, trattate, colorate dall’artista.